Menu
Asia / Cina

Itinerario in Cina: cosa vedere in 23 giorni

Organizzare il viaggio in Cina non è stato semplice, soprattutto per quanto riguarda gli spostamenti interni in treno o in aereo. La Cina è una paese enorme, vastissimo, e le distanze tra un posto e l’altro sono davvero tante. Iniziare ad organizzarlo con largo anticipo è la scelta migliore da fare e, per farlo, bisogna avere prima ben chiaro quali e quanti posti si desidera visitare. Ecco perché diventa fondamentale preparare un itinerario in Cina ben dettagliato prima di procedere con qualsiasi prenotazione.

La scelta dei luoghi da visitare e di quelli da tralasciare non è stata affatto semplice per noi, in quanto avremmo desiderato visitare molti più posti. Purtroppo però avevamo a disposizione solamente 23 giorni e questo ha influito molto sul nostro viaggio.

In questo articolo vogliamo raccontarvi il nostro itinerario in Cina di 23 giorni, sperando possa esservi di aiuto o di ispirazione per il vostro prossimo viaggio.

Cosa vedere in Cina: itinerario in Cina di 23 giorni

Viaggio in Cina: le spettacolari Grotte di Yungang
Viaggio in Cina: le spettacolari Grotte di Yungang

Giorni 1-4: arrivo e visita di Pechino e dintorni

Il primo giorno siamo atterrati a Pechino all’una di notte e, dopo qualche ora di riposo, ci siamo diretti subito alla Grande Muraglia Cinese. Il primo pezzo che abbiamo visitato è la sezione di Badaling, per poi dirigerci alle Tombe dei Ming. Nel pomeriggio siamo nuovamente tornati alla Grande Muraglia Cinese, stavolta per visitare la sezione di Mutianyu. Notte a Pechino al Peking Station Hostel.

Il secondo giorno lo abbiamo dedicato quasi interamente alla visita di una sezione della Grande Muraglia Cinese ancora poco visitata e, soprattutto, in gran parte non restaurata. L’abbiamo trovata decisamente più autentica delle due sezioni visitate il giorno prima e, soprattutto, ce la siamo goduta in totale solitudine. Si tratta del tratto di muraglia che va da Jinshanling a Simatai. Nel tardo pomeriggio siamo rientrati a Pechino e abbiamo fatto un giro tra i pittoreschi Hutong. Notte a Pechino al Peking Station Hostel.

Itinerario in Cina: la Grande Muraglia Cinese vista da Jinshanling
Itinerario in Cina: la Grande Muraglia Cinese vista da Jinshanling

Il terzo giorno ci siamo svegliati prestissimo per riuscire ad entrare all’apertura della Città Proibita, in modo da trovare meno gente. Terminata la visita ci siamo poi diretti al Parco di Jingshan e al Parco di Zhongshan. Abbiamo poi visitato la Piazza Tiananmen, per poi dirigerci alla Torre della Campana e alla Torre del Tamburo, dove abbiamo assistito allo spettacolo dei tamburi. Infine abbiamo visitato il Tempio dei Lama. Notte a Pechino al Peking Station Hostel.

Il quarto giorno lo abbiamo dedicato interamente alla visita di Pechino. Abbiamo iniziato con la visita del Tempio di Confucio, per poi dirigerci al parco dello splendido Tempio del Cielo. Il pomeriggio lo abbiamo dedicato alla visita del meraviglioso Palazzo d’Estate, per poi concludere la giornata al Parco Beihai. La sera abbiamo preso il treno notturno per Datong.

Per approfondimenti vi rimandiamo ai nostri articoli:
1. Cosa vedere a Pechino (Beijing): itinerario nella capitale della Cina
2. Visitare la Città Proibita (Pechino): storia, curiosità, orari e informazioni utili
3. Visitare la Grande Muraglia Cinese: dove andare e informazioni utili

Itinerario in Cina: la Città Proibita di Pechino
Itinerario in Cina: la Città Proibita di Pechino

Giorni 5-7: Datong, Pingyao e dintorni

Il quinto giorno, appena arrivati a Datong, ci siamo diretti subito alle Grotte di Yungang, un bellissimo complesso di sculture in sasso realizzate all’interno di diverse grotte. Uno dei luoghi più belli visti in tutto il viaggio in Cina. Dopodiché ci siamo diretti verso il Monastero Sospeso di Xuankong Si, arroccato sul fianco di una ripidissima montagna. Nel restante pomeriggio abbiamo visitato Datong, passeggiando per le stradine del centro storico. Abbiamo visitato anche il Tempio di Huayan e il Muro dei Nove Draghi. Notte a Datong al Pipa Hotel Datong.

Il sesto giorno ci siamo alzati presto per andare a visitare le splendide Grotte di Ningwu, le grotte più grandi della Cina e le prime delle 9 grotte di ghiaccio cinesi. Dopodiché abbiamo percorso un sentiero di circa 2 ore, facile e percorribile da tutti, che ci ha portato alla scoperta delle cascate della Lovers Valley. Nel tardo pomeriggio abbiamo preso il treno per Pingyao, dove siamo arrivati in tarda serata. Notte a Pingyao alla Pingyao Xiangshengyuan Guest House.

Il settimo giorno lo abbiamo dedicato interamente alla visita del centro storico di Pingyao, dalla cinta muraria alle porte della città. In tarda serata abbiamo preso il treno notturno per Xi’an.

Per approfondimenti vi rimandiamo ai nostri articoli:
1. Datong: visita delle Grotte di Yungang e del Tempio Sospeso
2. Grotte di Ningwu (Cina): escursione di una giornata.

Itinerario in Cina: le spettacolari Grotte di Yungang
Itinerario in Cina: le spettacolari Grotte di Yungang

Giorni 8-10: Xi’An e Chengdu

L’ottavo giorno, dopo essere arrivati in città, ci siamo diretti subito a visitare l’Esercito di Terracotta, uno dei luoghi più famosi e incredibili di tutta la Cina. Terminata la visita siamo tornati in città, dove abbiamo visitato il Quartiere Musulmano e la Grande Moschea. Abbiamo poi visitato le mura della città, la Torre della Campana e la Torre del Tamburo. Notte al Xi’An alla Xi’an See Tang Guesthouse.

Il nono giorno lo abbiamo dedicato nuovamente alla visita di Xi’An, recandoci alla Pagoda dell’Oca Selvaggia e poi alla foresta di stele. Abbiamo poi visitato il Tempio degli Otto Immortali, per poi dirigerci verso la Tomba dell’Imperatore Jingdi. In serata abbiamo preso il treno notturno per Chengdu.

Il decimo giorno lo abbiamo dedicato a due escursioni. La prima è stata la visita al Giant Panda Breeding Research Base, dove abbiamo visto i meravigliosi e buffi panda, i panda rossi e i cuccioli di panda nati all’interno del parco. Questo centro è importante per la ricerca e la conservazione dei panda, che purtroppo sono a rischio estinzione. Dopodiché abbiamo fatto un giro in battello sul fiume per andare a vedere il maestoso Buddha di Leshan, un gigantesco buddha scavato e modellato sul fianco di una montagna. Notte a Chengdu al Chengdu Desti Youth Park Hostel.

Per approfondimenti vi rimandiamo al nostro articolo Cosa vedere a Xi’An: Esercito di Terracotta e Tomba di Jingdi.

Itinerario in Cina: Panda a Chengdu
Itinerario in Cina: Panda a Chengdu

Giorni 11-14: dal Jiuzhaigou National Park ad Hangzhou

L’undicesimo giorno è stato un giorno dedicato interamente allo spostamento verso una zona interna e ancora poco visitata della Cina. Abbiamo preso un autobus che ci ha portato al Jiuzhaigou National Park. Siamo arrivati nel tardo pomeriggio e, dato il poco tempo rimasto, ne abbiamo approfittato per fare un’escursione a cavallo nei dintorni. Notte a Jiuzhaigou all’Angelie Hotel.

Il dodicesimo giorno lo abbiamo dedicato interamente alla visita del Jiuzhaigou National Park, riuscendo così a visitarne una buona parte. Al suo interno si snodano diversi sentieri e vi consigliamo di percorrerli tutti. Notte a Jiuzhaigou all’Angelie Hotel.

Il tredicesimo giorno lo abbiamo dedicato alla visita del Parco di Huanglong, un altro parco naturale davvero meraviglioso. Notte a Jiuzhaigou all’Angelie Hotel.

Il quattordicesimo giorno è stato nuovamente un giorno di spostamenti, in quanto abbiamo ripreso l’autobus per tornare a Chengdu. Una volta rientrati in città, siamo andati subito in aeroporto per prendere il volo per Hangzou. Abbiamo fatto una prima e veloce visita serale della città. Notte al Dan’s Sea Guest House.

Per approfondimenti vi rimandiamo al nostro articolo Escursioni in Cina: un giorno al Jiuzhaigou National Park.

Jiuzhaigou National Park: Shu Zheng Falls
Jiuzhaigou National Park: Shu Zheng Falls

Giorni 15-19: da Shanghai a Guilin

Il quindicesimo giorno lo abbiamo dedicato interamente alla visita di Hangzhou, iniziando dallo splendido Lago Occidentale, inserito nella lista del Patrimonio dell’Umanità Unesco nel 2011. Abbiamo poi visitato la Pagoda Liuhe, conosciuta anche come la Pagoda delle Sei Armonie, per poi passeggiare lungo la storica via He Fang Jie, oggi via dello shopping di Hangzhou. Abbiamo poi visitato il Museo della Medicina Cinese dell’Arte Farmaceutica di Hu QingYu, l’unico museo dedicato alla medicina tradizionale.

Ci siamo poi diretti al Jingci Temple, ovvero il Tempio della Pura Benevolenza, il secondo tempio buddista più importante della città e uno dei 4 templi antichi sul lago. Poco distante abbiamo visitato la Leifeng Pagoda, per poi dirigerci al Lingyin Temple e al Parco Feilafeng, che ospita al suo interno ben 6 templi e oltre 400 Buddha scolpiti nella roccia. In serata abbiamo preso il treno per Shanghai, dove abbiamo dormito al Shanghai Blue Mountain Bund Youth Hostel.

Il sedicesimo giorno lo abbiamo dedicato interamente alla visita di Shanghai, di cui scriveremo più approfonditamente in un articolo dedicato. Notte al Shanghai Blue Mountain Bund Youth Hostel.

Il diciassettesimo giorno abbiamo preso il primo treno in partenza per Guilin, dove abbiamo poi visitato la città. Notte a Guilin al Junshe Boutique Guest House.

Il diciottesimo giorno abbiamo visitato le meravigliose Risaie di Longji, dove poi abbiamo fatto anche uno splendido percorso all’interno della foresta. La sera abbiamo preso il treno per Yangshuo. Qui, il diciannovesimo giorno, abbiamo prima visitato una grotta, per poi fare un giro in barca sul Fiume Li. Siamo poi rientrati a Guilin nel tardo pomeriggio, da dove abbiamo preso il treno notturno per Hong Kong.

Viaggio in Cina: le risaie
Viaggio in Cina: le risaie

Giorni 20-23: Hong Kong

Gli ultimi giorni li abbiamo passati ad Hong Kong per visitare questa enorme città. Durante il nostro soggiorno in città abbiamo fatto anche un’escursione per avvistare i delfini rosa.

Itinerario in Cina: delfini rosa di Hong Kong
Itinerario in Cina: delfini rosa di Hong Kong

Se siete interessati ad un viaggio in Cina, potrebbero interessarvi anche i seguenti articoli:

Per vedere qualche foto del nostro viaggio in Cina vi rimandiamo alla Photo Gallery.

11 Comments

Leave a Reply