Menu
Europa / Finlandia / Lapponia

Lapponia finlandese: Cosa vedere a Yllas (Yllasjarvi e Akaslompolo)

Yllas è una piccola area della Lapponia finlandese situata 150 chilometri a nord del Circolo Polare Artico e completamente immersa nella natura. L’area di Yllas è composta da due villaggi lapponi originali: il villaggio di Äkäslompolo, situato sul lato settentrionale della Yllas Fell e il villaggio di Ylläsjärvi, situato sul lato meridionale. I due villaggi sono collegati tra di loro dalla Scenic Route Maisematie (strada 9401), una strada panoramica lunga 11 chilometri che in inverno è davvero meravigliosa e vale la pena di essere percorsa. Vi sembrerà di essere stati catapultati all’interno di una fiaba. Yllas è conosciuta per essere la seconda area sciistica della Finlandia, dopo la più grande situata a Levi, ma vediamo insieme cosa vedere a Yllas e cosa fare se non si è amanti dello sci.

Cosa vedere a Yllas - Simpatico gattone!
Cosa vedere a Yllas – Simpatico gattone!

Quando andare a Yllas

Yllas si trova nel nord della Lapponia finlandese ed è un’area perfetta da visitare sia in inverno, essendo una zona ricca di neve e caratterizzata da inverni più bui e freddi, sia in estate, più luminosa rispetto alla Lapponia meridionale. Grazie alla sua posizione Yllas beneficia del Sole di Mezzanotte in estate (nei mesi di Giugno e Luglio) e dell’Aurora Boreale in inverno (da Settembre a fine Marzo circa).

Tra Gennaio e Febbraio le giornate iniziano ad allungarsi, la luce torna e l’oscurità della Notte Polare diventa solo un ricordo lontano. I colori in questo periodo dell’anno sono meravigliosi e caratterizzati da quel rosa pastello che solo queste latitudini sanno regalare. Marzo e Aprile sono mesi di transizione, le giornate sono sempre più lunghe e le attività da fare all’aperto aumentano.

Durante la primavera (Maggio e Giugno) si possono osservare la neve e il ghiaccio sciogliersi lasciando spazio alla natura e agli animali che si risvegliano dopo il lungo riposo invernale. A Giugno e Luglio il sole non tramonta mai, rendendo possibile visitare il villaggio e i suoi dintorni durante l’intero arco della giornata. Agosto e Settembre sono i mesi del raccolto, raccogliere le bacche è una tradizione ancora rispettata e mantenuta viva in Lapponia.

A Settembre, all’inizio dell’autunno (Ruska), Yllas si tinge di rosso, arancione e giallo diventando una delle zone più belle dove poter osservare il foliage, mentre tra Ottobre e Novembre inizia a cadere la prima neve, le temperature scendono sotto lo zero, il vento freddo inizia a soffiare, le notti si allungano e le possibilità di osservare l’Aurora Boreale aumentano. A Novembre e Dicembre, periodo del twilight, il buio è perenne, il sole non sorge sopra l’orizzonte, i giorni sono brevi e caratterizzati da una bellissima luce di colore blu che rende il paesaggio ancora più magico.

Questa zona rientra, per noi, tra i 10 posti migliori dove osservare l’Aurora Boreale in Lapponia!

Yllas
Cosa vedere a Yllas – Aurora Boreale sul lago ghiacciato

Cosa vedere a Yllas

L’area di Yllas comprende due villaggi lapponi originali che vi consigliamo assolutamente di visitare: stiamo parlando del villaggio di Akaslompolo, il villaggio delle 7 colline, e del villaggio di YllasjarviAkaslompolo è situato in una zona ottima per la caccia e, insieme al suo omonimo lago ricco di pesci, costituiva una meta ambita tra le persone dei villaggi della zona sin dall’Età della Pietra. Alla fine del XVIII secolo arrivò anche l’agricoltura, mentre all’inizio degli anni ’30, nonostante il villaggio non avesse collegamenti stradali, iniziarono ad arrivare i primi turisti. Nei decenni successivi la popolazione crebbe (oggi si contano circa 600 abitanti) e il turismo divenne la fonte di sostentamento principale per il villaggio.

Yllasjarvi, grazie alla sua posizione ottimale a sud della Yllästunturi e grazie all’omonimo lago ricco di pesci, vide la fondazione della sua prima fattoria già nel 1771. Oggi il villaggio conta una popolazione di circa 250 abitanti ma ha mantenuto vive e intatte le sue radici, ancor oggi visibili camminando tra le sue vie. Verso la fine della Seconda Guerra Mondiale la Finlandia e la Germania si scontrarono in un conflitto chiamato ‘Guerra della Lapponia’. Il conflitto lasciò enormi cicatrici nel paesaggio lappone, tutti i maggiori villaggi furono bruciati e questo è uno dei motivi principali per i quali gli edifici storici in Lapponia sono pochi e distanti tra loro.

I piccoli villaggi di Yllasjarvi e Akaslompolo però non furono colpiti durante la guerra, mantenendo intatta la loro storia e i loro antichi edifici. Se siete interessati alla storia della Guerra della Lapponia vi consigliamo di visitare il Museo della Fortezza Järämä situato lungo la strada Kilpisjärventie a Enontekiö.

I due villaggi sono collegato tra di loro tramite la Scenic Route Maisematie (strada 9401), una strada panoramica lunga 11 chilometri che corre sul fianco della Yllästunturi salendo fino a 400 metri sul livello del mare. Gli scenari lungo questa strada sono meravigliosi e in inverno potete fermarvici anche per osservare l’Aurora Boreale in quanto priva di illuminazione artificiale.

Yllas
Cosa vedere a Yllas – Scenic Route Maisematie

Akaslompolo è circondato da sette colline, tutte visitabili sia in estate sia in inverno seguendo i sentieri trekking segnalati oppure con le ciaspole e con diversi gradi di difficoltà. Non a caso viene chiamato anche ‘il villaggio delle sette colline’! La Yllästunturi Fell (719 metri sul livello del mare) è una delle più alte e dalla cui sommità si riesce a vedere il panorama fino a 100 chilometri di distanza! La cima è facilmente raggiungibile sia a piedi sia comodamente in gondola, grazie all’impianto di risalita più lungo della Finlandia.

L’impianto di risalita è aperto anche durante la stagione estiva e su richiesta la gondola può essere trasformata in una sauna mobile. Seguono la Lainiotunturi Fell (613 metri sul livello del mare), la Kesänkitunturi Fell (535 metri sul livello del mare), la Kellostapuli Fell (503 metri sul livello del mare), la Pyhätunturi Fell (490 metri sul livello del mare) con le sue molteplici vette, la Kukastunturi Fell (477 metri sul livello del mare) situata dall’altra parte del fiume Äkäsjoki, e la Kuertunturi Fell (446 metri sul livello del mare).

Un’altra collina che vale la pena visitare è la Kiuaskero Fell (431 metri sul livello del mare), circondata da antiche foreste e parte del patrimonio culturale finlandese. All’inizio del XIX secolo l’astronomo Struve cercò di calcolare le dimensioni e la forma della Terra attraverso triangolazioni che si estendevano dall’Oceano Artico al Mar Nero. Questa collina è uno dei punti di triangolazione dello Struve Geodetic Arc, oggi divenuta patrimonio UNESCO.

Yllas
Cosa vedere a Yllas – Yllas Fell

In questa zona non mancano anche i laghi dove poter passare un po’ di tempo e fare qualche passeggiata. Un laghetto immerso in un contesto meraviglioso è il lago Pakasaivo, detto anche l’Inferno della Lapponia, e considerato uno dei due più importanti seitas della zona: Pakasaivo e Äkässaivo, quest’ultimo è un enorme masso situato in una pineta lungo la strada per il lago. I Seitas sono formazioni naturali dall’aspetto un po’ strano, divenuti luogo di culto sacri per i Sami, dove viene creato un legame tra l’uomo e la natura.

Un altro lago carino da visitare è il lago Kesänkijärvi, situato nella valle tra Kesänkitunturi e Kellostapuli, circondato da foreste secolari, sorgenti e le grige mura delle colline. Poco più a nord si trova il lago Äkäsjärvi, uno dei più grandi della zona, formato da tante piccole isole e il cui paesaggio ricorda un po’ i fiordi norvegesi. Il lago Pyhäjärvi e il lago Kukasjärvi invece sono sempre stati meta ambita sin dai tempi in cui caccia e pesca erano gli unici metodi per procurarsi da vivere. Intorno a questi due laghi infatti sono stati ritrovati vecchi siti di pesca e vecchie fosse scavate per cacciare i cervi.

Vicino al villaggio di Akaslompolo si trovano le cascate Kuerlinkka (linkka significa cascata in finlandese), formate dal fiume Kuerjoki, dove un tempo i pescatori pescavano le trote con un metodo abbastanza curioso e intelligente: mettevano un cesto alla fine delle cascate e i pesci che sbagliavano a saltare cadevano direttamente al suo interno.

Nelle aree di Akaslompolo e Kesänkijärvi sono stati rinvenuti antichi resti e antiche abitazioni risalenti all’Età della Pietra, appartenenti ai cacciatori e ai pescatori dell’epoca. Nell’area di Yllas si può anche fare un salto indietro nel tempo e visitare alcune vecchie fattorie dove i Sami raccoglievano le renne, come quella di Nilivaara situata sulla Kesänkitunturi, oppure visitare i vecchi pozzi di catrame di Kesänkijärvi e Ruonaoja che vi riporteranno indietro nel tempo fino al XVII-XIX secolo, periodo in cui il catrame era il prodotto maggiormente esportato dalla Finlandia.

Yllas
Cosa vedere a Yllas – Casette lapponi

Cosa fare a Yllas

Escursioni da fare a Yllas in inverno

Ad Yllas sono presenti impianti di risalita, cabinovie, oltre a 300 chilometri di piste per lo sci di fondo, 400 chilometri di piste per le motoslitte, 30 chilometri di sentieri segnalati per le ciaspole, e offre la possibilità di pescare sul ghiaccio, un’ampia varietà di escursioni invernali e occasioni per restare a contatto con la natura. Durante i mesi invernali ad Yllas è possibile sciare o prendere lezioni di sci da Novembre fino a Maggio.

Le aree che circondano Yllas sono perfette anche per le classiche attività invernali come escursioni in motoslitta, escursioni con le slitte trainate dai cani e con le slitte trainate dalle renne, oppure per escursioni un po’ più particolari come l’ice floating o un giro in fat bike. In occasione dell’inverno appena passato sono stati inaugurati oltre 100 chilometri di piste per gli amanti della fat bike.

Yllas
Cosa vedere a Yllas – Esplorare le foreste innevate in motoslitta

Anche questa volta, come facciamo ormai da anni, per le escursioni ci siamo affidati all’esperienza e alla simpatia dei ragazzi di Safartica e come sempre ci siamo trovati benissimo. Safartica offre una vasta scelta di escursioni adatte a tutti, dai meno esperti ai più esperti, dai grandi ai piccini. Il suo punto di forza, quello che più ci piace e che ci ha portato a scegliere sempre loro nel corso degli anni, è il fatto che è una piccola agenzia locale e propone gruppi di massimo 12/15 persone permettendovi di godere fino in fondo ogni escursione, in totale silenzio e armonia con la natura circostante. Le guide sono tutte giovani e molto preparate, sempre pronte a ridere, scherzare e raccontarvi qualche aneddoto e qualche storia sui posti che state visitando. Un altro elemento fondamentale per la buona riuscita delle escursioni. Ad Yllas abbiamo preso parte ai seguenti tour:

❄ Escape to the wilderness – Full day snowmobile safari, che ci ha tenuti impegnati tutto il giorno. È secondo noi il modo migliore per perdersi tra i paesaggi innevati della Lapponia e per conoscere un po’ di più la natura che circonda Yllas, guidando su e giù per le colline, attraversando fiumi, laghi e paludi ghiacciati ed innevati. Il pranzo è incluso nel tour, è composto da una zuppa di renna, pane e una bevanda calda e vi verrà servito all’aperto intorno al fuoco.

❄ Thrill of the Arctic Dogs, che ci ha permesso di conoscere il paesaggio Lappone da un altro punto di vista, a stretto contatto con la natura. Una volta raggiunta la fattoria, verrete accolti dalle feste dei cagnoloni che non vedono l’ora di portarvi in giro per la loro terra e partirete subito lungo i 5 chilometri di sentiero immerso nella foresta innevata. Al vostro ritorno avrete tempo di coccolare i cani, vi verrà offerto il the con i biscotti e avrete modo di ascoltare qualche aneddoto dell’incredibile lavoro che svolgono i loro proprietari per accudirli, addestrarli e coccolarli.

❄ Ice-floating experience, immersi nel lago ghiacciato Ylläsjärvi. Era già da un po’ di tempo che volevamo provare l’esperienza di galleggiare nell’acqua ghiacciata e abbiamo colto al volo questa occasione. Prima di immergervi vi verrà fornita una speciale tuta stagna che vi manterrà caldi e asciutti e vi permetterà di galleggiare senza problemi. Una volta indossata assomiglierete a dei teletubbies tutti rossi, ma fidatevi che non sentirete assolutamente freddo!! Una volta terminato il ‘galleggiamento’ potrete fare una sauna per riscaldarvi ulteriormente.

Chi vuole sperimentare qualcosa di più tradizionale e caratteristico può cimentarsi con l’ice fishing, la pesca su ghiaccio, ricavandosi il proprio buco sul lago ghiacciato grazie all’utilizzo di una trivella manuale e provando a pescare il pranzo, che verrà servito in riva al lago attorno al fuoco. Noi abbiamo fatto questa esperienza a Inari e a Rovaniemi sempre con Safartica e ci siamo divertiti tanto, anche se non abbiamo pescato nulla! Chi ama camminare invece può prendere parte ad un snowshoe tour in cima alla collina oppure verso la palude ghiacciata a stretto contatto con la natura artica. Ovviamente non mancano i Northern Lights tours ai quali prendere parte, in motoslitta, in slitta, con le ciaspole o galleggiando nel lago ghiacciato!

Sapevate che a Yllas è possibile incontrare anche Babbo Natale nella sua residenza privata e spiare sul suo libro segreto? Da inizio Dicembre fino a prima di Natale Santa Claus incontrerà tutte le famiglie che andranno a trovarlo direttamente nella sua piccola residenza privata e i bambini potranno divertirsi a preparare i biscotti e le decorazioni natalizie insieme agli Elfi.

Durante l’inverno, periodo in cui si può osservare l’Aurora Boreale, ogni sera alle 22.00 nei villaggi vengono spente sia le luci degli edifici sia le luci delle strade in modo da dare la possibilità ai visitatori di poter osservare meglio la tanto sognata dama verde.

A tal proposito potrebbe esservi utile la nostra guida completa su Come fotografare l’Aurora Boreale.

Yllas
Cosa vedere a Yllas – Aurora Boreale sul lago ghiacciato

Cosa fare a Yllas in estate

Yllas è una rinomata destinazione turistica anche durante i mesi estivi e si possono fare attività come escursionismo, mountain bike, pesca, rafting e canoa. Conoscere la natura intorno ad Yllas è facile ed accessibile a tutti grazie ai tanti sentieri ben segnalati che ti portano nel cuore di foreste secolari e paesaggi belli da togliere il fiato. Potete trovare tutte le informazioni relative ai sentieri escursionistici e le mappe all’Yllas Travel Info situato all’interno del Kellokas Visitor Centre lungo la strada panoramica che collega i due villaggi di Yllasjarvi e Akaslompolo.

Da qui partono anche alcuni sentieri come il Varkaankuru Wizard’s Trail lungo circa 3,5 chilometri e considerato uno dei sentieri naturalistici più belli della Finlandia, il vicino Kiirunankieppi Trail lungo circa 15 chilometri che vi farà conoscere la geologia dell’area di Yllas e che prende il nome da kiiruna, pernice bianca in finlandese, oppure ancora il Seitakierros Trail che si snoda attorno alla collina Kellostapuli, è lungo 9 chilometri e vi racconterà la visione del mondo che hanno i popoli del Nord e il loro rapporto con la natura. Altri sentieri si snodano intorno al Lago Kesänkijärvi di Akaslompolo oppure vi portano attraverso boschi di abeti attorno al villaggio di Yllasjarvi fino a raggiungere la torre di birdwatching di Ylläslompolo situata vicino ad un laghetto immerso nella natura selvaggia.

L’area di Yllas, grazie alle sue foreste secolari, è uno tra i posti migliori per il birdwatching, dove è possibile ammirare una grande varietà di uccelli sia delle regioni settentrionali sia delle regioni meridionali. A Yllas ci sono due torri per il birdwatching: la torre di Ylläslompolo e la torre di Akaslompolo. Vicino al villaggio di Akaslompolo c’è un posto dove non è raro riuscire ad osservare l’aquila reale, il re degli uccelli, e si può prendere parte ad uno dei safari organizzati appositamente per osservarla.

Yllas
Cosa vedere a Yllas – I laghi nei dintorni

Rafting, kayak e canoeing sono altre attività per gli amanti dello sport. Ad Akaslompolo è possibile noleggiare tutta l’attrezzatura ed esplorare in autonomia l’omonimo lago o i laghi vicini oppure è possibile farsi portare nelle vicinanze da una guida esperta. Nella zona di Yllas i fiumi non mancano e con essi anche la possibilità di fare rafting non manca. In zona non mancano anche i sentieri percorribili in mountain bike, sia in collina sia attraverso il Pallas-Ylläs National Park, di varie lunghezze e livello di difficoltà. Per gli amanti delle bici e della velocità c’è anche la possibilità di fare downhill all’Yllas Bike Park, scendendo lungo la Yllas fell. La salita viene effettuata con la gondola che impiega circa 7 minuti ad arrivare in cima e costa 25€ al giorno.

Verso la fine dell’estate potete divertirvi a raccogliere i frutti di bosco o i funghi. La prima bacca che cresce è il camemoro o rovo artico, utilizzato per fare confetture, tisane, gelati e liquori oppure utilizzato per curare raffreddori, anemie e altre malattie. Verso metà Agosto iniziano a crescere i mirtilli, mentre verso Settembre arrivano le more e i lamponi. Sempre a metà estate circa iniziano a spuntare i primi funghi porcini.

E se il tempo è brutto? Potete provare la sauna finlandese! Potete provarla sul lago Akaslompolo, potete provare la sauna finlandese più alta della Finlandia in cima alla Yllas fell oppure potete provare la tradizionale savusauna (sauna a fumo) sul lago Yllasjarvi.

Durante tutto l’anno invece c’è la possibilità di esplorare i dintorni di Akaslompolo a cavallo per intere giornate o per poche ore a seconda del periodo scelto, ma una cosa è certa: noi vi consigliamo vivamente di vivere questa esperienza almeno una volta nella vita! Noi abbiamo cavalcato diverse volte in Lapponia, tra cui ad Inari, e non c’è modo migliore per esplorare il paesaggio lappone a stretto contatto con la natura. Potete prenotare con la Ylläksen Vaellushevoset oppure il Konijänkä’s petting zoo.

Yllas
Cosa vedere a Yllas

Sul sito ufficiale di Visit Yllas potete trovare alcune mappe dei villaggi, dei sentieri trekking e dei sentieri per le motoslitte.

Dove dormire a Yllas

Durante il nostro ultimo viaggio in Lapponia finlandese e ad Yllas abbiamo soggiornato all’Yllas Lodge 67°N, situato in realtà nel cuore del vicino villaggio di Äkäslompolo. Äkäslompolo è situato ai piedi della Ylläs Fell, proprio accanto al Parco Nazionale di Pallas-Yllästunturi.

Il lodge è situato in un’ottima posizione isolata e tranquilla ed è adatto a tutti, dalle famiglie con bambini agli sportivi e sciatori più spericolati. La sua vicinanza alle piste da sci e ai sentieri segnalati per il Parco Nazionale Pallas-Yllästunturi e il suo deposito per l’attrezzatura sportiva sono il suo punto di forza per gli amanti degli sport outdoor in tutte le stagioni. Inoltre il lodge mette a disposizione alcune fat bike da poter usare gratuitamente.

L’Yllas Lodge 67°N offre sette camere standard con un piccolo angolo cottura all’interno e bagno privato, una suite ‘Aurora Boreale’ anch’essa con un piccolo angolo cottura all’interno, un ampio terrazzo esposto verso nord dove poter ammirare la dama verde e, per le famiglie o i gruppi numerosi, un appartamento con ingresso indipendente situato di fianco alla struttura principale, con tre camere da letto e una sauna. Tra le aree comuni troviamo invece una sala per la colazione (inclusa nella prenotazione), ricca e a buffet, due saune con spogliatoi (una per gli uomini e una per le donne), una piccola palestra, un’area dove poter pranzare o bere un the fuori dalle camere standard e una sala riunioni.

Noi abbiamo pernottato in una camera standard e ci siamo trovati benissimo! La camera è spaziosa, ha il bagno privato, un armadio abbastanza spazioso dove poter riporre le proprie cose, è arredata con gusto e ha tutto il necessario per sentirsi come a casa propria. La cucina è ben fornita, con fornelli, microonde e forno, frigorifero e freezer. Al suo interno c’era anche un divano letto, comodo da utilizzare se si è in tre.

I proprietari, Toni e Niina, sono due ragazzi meravigliosi, disponibili e simpaticissimi, sempre pronti a darvi qualsiasi informazione potesse servirvi. Grazie a loro abbiamo scoperto alcuni angoli nei dintorni del villaggio che altrimenti non avremmo avuto modo di scoprire! Li potete trovare durante l’orario della colazione oppure dalle 16.00 alle 18.00, orario per il check-in.

Yllas
Dove dormire a Yllas – Codice sconto Yllas Lodge

Come arrivare a Yllas

Yllas è ben servita ed è facilmente raggiungibile con diversi mezzi di trasporto. Il più comodo è senza ombra di dubbio l’aereo e l’aeroporto più vicino è quello di Kittilä, a soli 40 chilometri da Yllas, servito giornalmente da voli domestici in partenza da Helsinki. In alternativa si può raggiungere Rovaniemi, che dista circa 200 chilometri da Yllas, e noleggiare l’auto per spostarsi fino al villaggio, scelta che noi consigliamo.

Yllas è raggiungibile anche con la ferrovia finlandese, la VR, e per raggiungerla potete prendere un treno notturno in partenza da Helsinki e diretto a Kolari (a soli 35 minuti da Yllas), con pernottamento a bordo. Ci sono poi autobus giornalieri che partono per Yllas a seconda dell’orario di arrivo dei vari treni.

Da Kittilä e Kolari ci sono autobus giornalieri che collegano i 3 villaggi, si può usare l’airport bus (da prenotare almeno un giorno prima dell’arrivo) oppure è possibile utilizzare il servizio taxi, ma ve lo sconsigliamo in quanto è davvero costoso! Ci sono autobus giornalieri in partenza per Yllas anche da Kemi (stazione), Oulu, Helsinki e Turku. In alternativa potete noleggiare l’auto e iniziare ad esplorare questa meravigliosa zona lasciandovi ispirare e guidare dall’istinto e dalle tante stradine che vi condurranno in piccoli angoli sconosciuti e meravigliosi.

Yllas
Come arrivare a Yllas

Se la Lapponia sarà la vostra prossima destinazione, questi articoli potranno esservi utili:

❄ Informazioni generali sulla Lapponia

❄ Informazioni sull’Aurora Boreale

❄ Lapponia finlandese

❄ Lapponia norvegese e isole

❄ Lapponia svedese

❄ Lapponia russa

Scopri di più sull’Artico iniziando dalla nostra guida Artico: un mondo da proteggere oltre il Circolo Polare Artico e dalla nostra Photo Gallery! Per approfondimenti sulle popolazioni dell’Artico date un’occhiata al nostro progetto People of the Arctic: un viaggio alla scoperta degli abitanti dell’Artico.

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.