Menu
Asia / Mondo / Russia & Siberia

Come richiedere il visto turistico per la Russia (2021): visto elettronico, costi e tempistiche

Dovete recarvi in Russia e non sapete da che parte iniziare per richiedere il visto turistico per la Russia? Nessun problema! Dopo la nostra esperienza e l’ansia vissuta prima e dopo la richiesta, abbiamo deciso di scrivere questa piccola guida per darvi tutte le indicazioni necessarie e pratiche per richiedere il visto russo evitando di essere rimbalzati ogni volta.

Dopo averlo ottenuto senza problemi abbiamo tirato un sospiro di sollievo e possiamo dire che non è poi così difficile come sembra. L’importante è assicurarsi di ricevere tutto il necessario prima di procedere con la richiesta del visto turistico per la Russia.

Da fine 2019 è possibile richiedere il visto turistico elettronico (e-Visa), valido solo per alcune nazionalità e per viaggiare nella regione di Leningrad (San Pietroburgo) e nella regione di Kaliningrad. Dal 1 Gennaio 2021 sarà invece possibile richiedere il visto turistico elettronico valido per tutto il territorio russo.

Come richiedere il visto turistico per la Russia: costi e informazioni

Visto turistico per la Russia
Visto turistico per la Russia

Visto turistico per la Russia: documenti necessari

Il visto turistico viene rilasciato ai cittadini italiani per una breve permanenza nel paese a scopo turistico, dopo aver ricevuto una lettera di invito rilasciata da un’organizzazione russa che svolge l’attività di tour operator o da un hotel. Il periodo massimo di permanenza in Russia con un visto turistico è di 30 giorni. Questa modalità di richiesta resterà in vigore anche dopo l’entrata in vigore dell’eVisa (2021) se si desidera soggiornare in Russia per più di 16 giorni.

Prima di avviare la procedura di richiesta del visto turistico per la Russia, assicuratevi di essere muniti di tutti i documenti necessari, che sono:

  • Lettera d’invito rilasciata dall’hotel, da una persona o da un tour operator iscritto nel Registro Unico Federale degli operatori turistici. La lettera deve essere in originale.
  • Una volta ricevuta la lettera d’invito dovete compilare questo modulo consolare online, inserendo i vostri dati e i dati riportati sulla lettera d’invito.
  • Passaporto con almeno 6 mesi di validità residua e con 2 pagine vuote a disposizione.
  • Assicurazione sanitaria con copertura fino a 30.000€ e valida su tutto il territorio russo, presentata in originale. La potete anche acquistare al centro visti al momento della richiesta del visto turistico per la Russia.
  • Fototessera per passaporto (dimensioni classiche: 3,5×4,5 centimetri)
  • Prenotazioni dei voli, dei tour e degli alloggi.
Visto turistico per la Russia
Visto turistico per la Russia – Cosa serve

Visto turistico per la Russia: preparativi

Itinerario e lettera di invito

Prima di procedere con la richiesta del visto turistico per la Russia dovete preparare il vostro itinerario di viaggio in Russia. Quando compilate online la richiesta per il visto turistico per la Russia vi verranno richieste le date esatte di soggiorno e, nel caso di viaggio itinerante, vi verrà richiesto di inserire anche i vari hotel dove soggiornerete, con annesse lettere di invito. Se il vostro viaggio prevede un ingresso in Russia, l’uscita per visitare un altro stato e poi un nuovo ingresso in Russia, dovete richiedere il visto turistico per la Russia a doppio (o multiplo) ingresso.

Una volta preparato il vostro itinerario potete passare alla prenotazione degli hotel per poter ricevere la lettera di invito ufficiale da parte di questi ultimi. Per poter ricevere una conferma di prenotazione e, in seguito, la lettera di invito è necessario prenotare ostelli e hotel registrati e riconosciuti, ma questa procedura non è immediata e spesso il servizio di Visa Support è a pagamento. Vi consigliamo di attivarvi con le prenotazioni con almeno due o tre mesi di anticipo e di fare attenzione che la lettera di invito vi venga consegnata via email in originale e in formato pdf. Alcuni hotel invece la inviano per posta, ma i tempi sono davvero decisamente troppo lunghi. Potete prenotare i vostri hotel anche su booking e con cancellazione gratuita, ma fate attenzione che abbiano incluso il servizio di Visa Support.

In alternativa potete rivolgervi direttamente ad un’agenzia ufficiale russa che offra il servizio di Visa Support. Questa soluzione è la più veloce ed economica e vi verrà rilasciato un invito da stampare, timbrato e firmato in originale, direttamente dal loro sito. L’intera procedura vi terrà impegnati 5 minuti e vi costerà circa 15/18€. Ci sono diversi siti internet che offrono questo servizio, come iVisa e Hotels-Pro, oppure vi basterà fare una piccola ricerca su Google. Vi verrà richiesto di inserire i dati di tutti gli hotel ufficiali dove soggiornerete e potete selezionarli da una lista.

La lettera di invito è suddivisa in due parti: il touristic voucher, che è il documento che dimostra che hai prenotato un servizio alberghiero in Russia, e la confirmation letter, che indica la conferma dell’hotel della tua visita. La lettera contiene 4 informazioni essenziali che dovrete poi inserire nel modulo di richiesta del visto, che sono il nome dell’organizzazione, l’indirizzo, il reference number (all’interno della lettera) e il confirmation number (in cima alla lettera).

Visto turistico per la Russia
Visto turistico per la Russia – Esempio lettera di invito
Visto turistico per la Russia
Visto turistico per la Russia – Esempio lettera di invito

Compilazione modulo di richiesta visto

Il modulo consolare per la richiesta del visto turistico per la Russia va compilato direttamente sul sito del Dipartimento consolare del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa, è molto semplice e intuitivo, e troverete una breve spiegazione di fianco ad ogni voce da compilare. Dovete fare però attenzione a riportare esattamente tutte le informazioni così come sono indicate sulle lettere di invito, non di più non di meno!

Sicuramente sulle vostre lettere di invito sarà riportata la dicitura tourism sotto la voce scopo della visita, perciò fate attenzione a riportare solamente la parola tourism in ogni sezione richiesta e basta. Non temete però, se ci dovessero essere degli errori nel vostro modulo al momento della consegna, ve lo ricompilerà da capo l’addetto del centro visti (servizio a pagamento offerto solo dai centri visti di Milano, Roma e Verona).

Se non siete sicuri delle informazioni da inserire o se non avete sotto mano tutti i dati da inserire, potete lasciare il vostro modulo a metà e completarlo un altro giorno. Ricordatevi però di segnarvi il codice assegnato alla vostra richiesta perché vi verrà richiesto per accedere nuovamente al modulo. Senza il codice dovrete riempire di nuovo tutta la richiesta.

Una volta compilato il modulo online, stampatelo, firmatelo e portatelo al centro visti insieme a tutti gli altri documenti.

Visto turistico per la Russia
Visto turistico per la Russia – Compilazione modulo online

Scelta dell’assicurazione sanitaria

Questa è forse la parte più difficile e lunga di tutta l’organizzazione. Solitamente quasi tutte le compagnie assicurative propongono spese mediche illimitate, perciò i € 30.000,00 di copertura richiesti dalla Russia sono ampiamente coperti. Il vero problema è capire se la vostra assicurazione sarà valida e riconosciuta anche dalla Russia.

Sostanzialmente non è detto che l’assicurazione che solitamente usate, nonostante copra anche tutta la Russia (controllate che non copra solamente la Russia europea) e questo sia esplicitamente indicato sulla polizza, venga poi accettata e riconosciuta dalla Russia. Le compagnie assicurative accreditate presso il Consolato Generale della Federazione Russa sono Europe AssistanсeAllianzFilo DirettoAxa e Unipol Assicurazioni.

Inoltre, per poter richiedere il visto turistico per la Russia è necessario presentare la polizza assicurativa in originale, vale a dire stampata e firmata in originale dall’assicuratore, cosa praticamente quasi impossibile.

Nel caso in cui decidiate di stipulare l’assicurazione con la vostra compagnia di fiducia, assicuratevi che la polizza contenga i seguenti dati e le seguenti coperture:

  • denominazione della compagnia assicuratrice
  • data di emissione della polizza
  • numero della polizza
  • nome, cognome e data di nascita dell’assicurato
  • date di validità della polizza: validità della copertura garantita per l’intero periodo di permanenza sul territorio russo sia nel caso di richiesta di un visto singolo, sia doppio
  • massimali di copertura del rischio (l’importo non deve essere inferiore ai 30.000€ di spese mediche, trasporto e rientro della salma)
  • il territorio della copertura deve comprendere tutto il Mondo o la Federazione russa
  • contratto di stipulazione della polizza assicurativa con il dettaglio dei rischi coperti dalla polizza in oggetto e delle modalità di risarcimento
  • timbro della compagnia assicuratrice
  • firma dell’intestatario e firma dell’assicuratore

In alternativa, se si vuole stare tranquilli e sereni, potete stipulare l’assicurazione al momento della consegna dei documenti presso gli uffici di Milano, Verona e Roma. L’assicurazione in questione è convenzionata con il centro visti ed è fornita da una compagnia russa (Lexgarant). L’unica nota dolente è il prezzo un po’ altino per quello che offre. Noi abbiamo scelto questa opzione per il nostro viaggio e per non avere alcun tipo di problema.

Visto turistico per la Russia
Visto turistico per la Russia

Dove richiedere il visto per la Russia

Dal 2010 la richiesta del visto turistico per la Russia non può più essere presentata al Consolato Russo ma deve essere presentata esclusivamente nei centri visti ufficiali presenti in Italia. Dopo esservi assicurati di avere tutti i documenti necessari per la richiesta del visto turistico per la Russia, potete prendere un appuntamento online in uno dei Centri Visti presenti a Milano, Genova, Verona, Roma o Palermo.

Una volta preso appuntamento non vi resta che recarvi presso il centro visti da voi scelto e presentare la richiesta. Se qualcosa non dovesse andare bene, i centri visti offrono i seguenti servizi supplementari:

  • Compilazione del modulo di richiesta: costo 10€
  • Foto express (Milano e Roma): qualora la vostra fototessera non soddisfi i requisiti richiesti. Costo 8€
  • Stipula dell’assicurazione sanitaria (Milano, Verona e Roma): circa 2€ al giorno

Tempi di rilascio per il visto russo

Se fate la richiesta con la procedura standard il visto russo vi verrà consegnato dopo 10 giorni di calendario. Per ritirare il passaporto potete recarvi all’ufficio visti senza appuntamento, tra le 14.00 e le 17.00 del giorno indicato per la consegna. I nostri visti ci sono stati rilasciati nei tempi prestabiliti.

Se invece avete poco tempo a disposizione prima di partire e non potete aspettare 10 giorni, potete richiedere il visto con la procedura accelerata (pagando il doppio dei diritti consolari: € 70 invece di € 35) e vi verrà consegnato il visto entro 3 giorni di calendario.

Se dovete ritirare il visto anche di un amico, un parente, del marito o fidanzato, potete farlo esclusivamente se in possesso di delega da parte di quest’ultimo.

Visto turistico per la Russia
Visto turistico per la Russia – Come leggere il visto

Costi del visto turistico per la Russia

Il costo del visto turistico per la Russia, richiesto in autonomia, è di circa 110/115€. Le spese sono le seguenti:

  • 35€ diritti consolari
  • 30€ di servizio
  • 18/20€ lettera di invito (circa 1.200 rubli)
  • 20/30€ di assicurazione sanitaria (per 8/10 giorni, più vi fermate più il costo aumenta)

Se avete bisogno di un visto urgente i diritti consolari sono di 70€.

Agenzie specializzate

Se questa proceduta è troppo lunga e complicata per voi o se non abitate vicino ad uno dei Centri Visti ufficiali, potete rivolgervi a delle agenzie specializzate che si occuperanno di tutto. Ovviamente il servizio è a pagamento e al costo del visto vanno aggiunti i costi di gestione pratica e di spedizione del passaporto.

Di agenzie che offrono questo servizio ce ne sono molte, vi consigliamo quindi di controllarne un po’ e scegliere quella che secondo voi è migliore e offre il prezzo migliore.

Russia
Russia

Visto turistico elettronico per la Russia (2021)

Da Luglio 2019 la Russia permette di richiedere un visto turistico elettronico a tutti i paesi europei compresi nell’area Schengen e valido per viaggiare nelle regioni di Leningrad (dove si trova San Pietroburgo) e Kaliningrad. A partire dal 1 Gennaio 2021 per noi italiani (e altri 113 paesi) è possibile richiedere il visto turistico elettronico per la Russia valido su tutto il territorio russo.

L’e-Visa non è altro che un visto elettronico ufficiale emesso dal Dipartimento Consolare del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa e va richiesto qualche giorno prima di arrivare in Russia. Si può richiedere dai 20 giorni prima della data prevista per il viaggio fino al massimo 4 giorni prima dell’ingresso nella Federazione Russa. Il visto elettronico viene emesso entro 4 giorni di calendario dalla data della richiesta. L’e-Visa concede un solo ingresso ed è valido 60 giorni dalla data della sua emissione. Tuttavia la permanenza massima permessa in Russia con questa tipologia di visto è di soli 16 giorni, a partire dalla data di entrata e nel periodo di validità. Il costo è di € 40,00 circa.

Per ottenere il visto turistico elettronico per la Russia vi basteranno pochi minuti e potete farlo comodamente seduti al pc di casa vostra. Dovrete collegarvi al sito internet creato dal Dipartimento Consolare del Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa (clicca qua) e seguire passo per passo la procedura indicata. La documentazione richiesta è poca, nulla a che vedere con tutti i documenti che servono per la richiesta del visto cartaceo! Dovrete avere a portata di mano solo una foto digitale recente e su sfondo bianco (3,5×4,5 cm) e un passaporto in corso di validità, con una pagina libera e con validità residua di almeno 6 mesi. Non vi servirà quindi nessun invito, nessuna prenotazione alberghiera, nessun biglietto aereo. L’unica cosa che è obbligatorio avere, è un’assicurazione medica di viaggio riconosciuta in Russia.

Il visto elettronico unificato è valido per l’ingresso e l’uscita dalla Federazione Russa solo attraverso i seguenti valichi di frontiera, il cui elenco è approvato dal Governo della Federazione Russa:

  • Aeroporti: Pulkovo (San Pietroburgo), Belgorod, Volgograd-Gumrak, Koltsovo (Ekaterinburg), Kazan, Krasnodar-Pashkovsky, Krasnojarsk-Emel’janovo, Vnukovo (Mosca), Domodedovo (Mosca), Sheremetyevo (Mosca), Strigino (Nizhny Novgorod), Novosibirsk-Tolmachevo, Rostov-on-Don (Platov), Samara-Kurumoč.
  • Porti: Vladivostok, Zarubino, Grande Porto di San Pietroburgo (Stazione marittima), Porto Passeggeri di San Pietroburgo.
  • Ferrovia: Pogranichny, Khasan.
  • Controlli auto: Bagrationovsk, Gusev, Mamonovo (Grzechotki), Mamonovo (Gronowo), Morskoje, Sovetsk, Ivangorod, Ubylinka.
  • Checkpoint pedonale: Ivangorod.

Potete monitorare lo stato della vostra richiesta a questo link, inserendo l’Application ID e la password. Il sistema vi dirà a che punto è la vostra richiesta e, una volta terminato il processo, lo stato della richiesta cambierà in Visa issued o Visa denied. Una volta concesso il visto, riceverete un’email con un link da cui potrete scaricarlo in formato PDF. Stampatelo a colori e in formato A4.

Visto turistico per la Russia: esempio di e-Visa
Visto turistico per la Russia: esempio di e-Visa

Se siete interessati ad un viaggio in Russia e nell’Artico russo, date un’occhiata anche a questi articoli:

Scopri di più sull’Artico iniziando dalla nostra guida Artico: un mondo da proteggere oltre il Circolo Polare Artico e dalla nostra Photo Gallery! Per approfondimenti sulle popolazioni dell’Artico date un’occhiata al nostro progetto People of the Arctic: un viaggio alla scoperta degli abitanti dell’Artico.

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.